...negli ultimi sessantaquattro mesi siamo stati visitati da 123 paesi diversi, gli ultimi ? ...Uzbekistan, Nicaragua, Kirghizistan, Angola... ...qui trovate il nostro viaggio in IRLANDA...clikka qui !!!

martedì 23 gennaio 2018

...arrivo a Siviglia e giro a "caballo" !!!

...(31 Dic) Si parte finalmente !!! Abbiamo temuto molto perché mi ero beccata l’influenza, ma si sa io sono il T-Rex ed ho una bella fibra e quindi eccoci a Siviglia !!!
Arriviamo puntualissimi e ci rechiamo col taxi al nostro incontro col proprietario dell’appartamento "Macarena". E' un appartamento carino con qualche pecca, ma il proprietario è precisissimo e ci fornisce preziose informazioni per districarci in questa città tutta da esplorare.
Siamo nel pieno del quartiere del "Barrio Santa Cruz" che è uno dei posti più vivaci e frequentati a Siviglia. Usciamo per fare un primo giro perlustrativo. Finiamo nella mitica piazza dove si trova la cattedrale e la famosa Giralda. L’impatto è davvero notevole perché la chiesa e la sua torre sono davvero belle.
Decidiamo di fare un giro a cavallo, ma prima compriamo patatine e birra per fare un aperitivo a "caballo" !!!
Iniziamo il giro e rimaniamo subito colpiti dalla bellezza di questa città ben illuminata e valorizzata. Partiamo dalla cattedrale, costeggiamo il "Museo delle Indie" dove sono racchiusi i documenti dell’Impero spagnolo nelle Americhe.
Arriviamo sul Guadalquivir e osserviamo la torre dell’oro per poi proseguire verso il parco di Maria Luisa. Un parco davvero carino in cui ci sono bellissimi giardini e alberi secolari.
Ad un certo punto il signore che guida il cavallo mi chiede se voglio guidare un pò... E figuriamoci se io me ne sottraggo !!!
Arriviamo fino in piazza di Spagna che è veramente bellissima. Davvero una visione d’insieme spettacolare. La piazza è semicircolare ed è decorata in mattoni a vista, marmo e ceramica che danno un tocco rinascimentale barocco alle sue torri. Il canale che attraversa la piazza è attraversato da quattro ponti che rappresentano i quattro antichi regni di Spagna. Appoggiate alle pareti si trovano una serie di panche e di ornamenti in ceramica in cui sono raffigurate le 48 province spagnole in ordine alfabetico. La progettazione della piazza fu di Annibale Gonzales. Vi lavorarono mille operai e fu costruita dal 1914 al 1928.
Dopo aver fatto un bel giro con il nostro calesse guidato da me, torniamo verso la cattedrale costeggiando altri edifici storici, quello dei tabacchi e degli usi e costumi. Soddisfatti torniamo nella piazza della cattedrale e affamati ci cerchiamo un posticino per mangiare. Ovviamente i locali aperti sono presi d'assalto dai turisti, ma finalmente dopo un pò di attesa troviamo un posto carinissimo all’aperto, vicino al "fungo riscaldante" proprio con la vista sulla Giralda !!!
Posta un commento