...negli ultimi sessantaquattro mesi siamo stati visitati da 123 paesi diversi, gli ultimi ? ...Uzbekistan, Nicaragua, Kirghizistan, Angola... ...qui trovate il nostro viaggio in IRLANDA...clikka qui !!!

mercoledì 27 gennaio 2010

lunedì 25 gennaio 2010

...Viva Mexico !!!

...dall'alto salutiamo ancora mentalmente tutti posti che abbiamo visitato, alcuni già noti ed altri nuovi. Anche io sono triste e dico: "perchè andiamo via, voglio stare ancora qui in Messico...". Riassume il pensieri di tutti e tre. Ma come sempre tutto quello che abbiamo provato e assaporato è dentro di noi. Ogni volta che vorremo, potremo ritrovare in un angolo della nostra testa e del nostro cuore, i ricordi di questi giorni. Ancora una volta grazie Mexico !!!
Nat
"Il vero viaggio non consiste nel vedere paesaggi nuovi ma nell'avere nuovi occhi"
Marcel Proust.

...il cerchio si chiude !!! ...Xpu-ha !!!

...dopo questa bella esperienza, decidiamo di fermarci alla spiaggia di Xpu-ha. Facciamo un mitico bagno tentando un pò di snorkelling, mangiamo pesce sulla spiaggia e ci rilassiamo sulle amache. Peccato che il tempo volga al brutto e così ritorniamo a Casade las Flores. Io dormo e quindi mamma e papà hanno tempo per l'ultima fumata.
Siamo consapevoli che siamo alla fine della vacanza e un pò di tristezza si impadronisce di noi. Chiaccherano delle emozioni e sensazioni che ancora una volta ci ha regalato il Messico, con i suoi colori, profumi, la gente, l'atmosfera. E' difficile staccarsi da tutto questo...
In serata ci ricongiungiamo con gli amici di Holbox. Sono arrivati anche loro a Casa de las Flores. Si parte quindi a cena tutti assieme e ci rechiamo al "Fogòn" per una mitica cena messicana, l'ultima. I bimbi sono euforici di stare di nuovo insieme. Passeggiamo un pò per Playa del Carmen assaporando gli ultimi momenti.
...il mattimo (9Gen) salutiamo a malincuore Francesco, siamo stati davvero bene qui e come sempre Francesco e Beatriz sono davvero carini e gentili. Ti fanno sentire a casa !!! Facciamo colazione e con i nostri amici. Questa volta ci salutiamo davvero, con la speranza di rivederci in un'altra occasione.
...prima di avviarci all'aeroporto, ci fermiamo a comprare due amache... (le rivedremo ???) Dopo un pò di trambusto tra macchina e check-in, tristemente prendiamo il volo.

venerdì 22 gennaio 2010

...a Puerto Aventuras con i delfini !!!

...ritemprati da una bella dormita, la mattina (8Gen) siamo già operativi e ci avventuriamo verso Playa Aventuras dove contiamo di incontrare i delfini. Infatti io e mamma proviamo questa esperienza di contatto vero con questi stupendi animali. Papà si sacrifica per farci le foto. Io sono eccitatissima e a stento riesco a trattenermi. Una guida ci dice come comportarci in acqua. L'emozione è incredibile !!!
...riusciamo a toccarli, a dare loro persino un bacio ed un abbraccio. Io non vorrei andar via. Sono animali incredibili. Li vediamo piroettare nell'acqua e sono così aggrazziati che sembrano danzare tutto il tempo. Ci spiace davvero che papà non sia sceso in acqua con noi, in compenso ci ha fatto un sacco di foto !!!

...Holbox, Holbox, Holbox !!!

...al risveglio (7Gen) tempo stupendo e niente vento. Oggi bagni e sole. Quest'isola ha una particolarità, a pochi metri dalla riva si forma una lingua di sabbia bianca che è accessibile camminando un pò !!! Così, io, mamma, papà e Giulio, la raggiungiamo e ci divertiamo a rincorrerci.
...purtroppo alle 13.00 liberiamo la camera e dobbiamo avviarci per prendere il traghetto. Ci spiace dovercene andare. Questo posto ci è entrato nel cuore e non vorremmo lasciarlo. Pensare che d'estate qui ci sono anche i più spettacolari avvistamenti di squali balena di tutto il Messico !!! Ma è tutto il contesto che ci dispiace lasciare. E' un posto ancora poco battuto dai turisti e così vero che chissà per quanto rimarrà così integro nella sua unicità !!!
Comunque almeno gli amici, sappiamo che li rivedremo almeno il giorno successivo, perchè ci raggiungeranno a Playa del Carmen a Casa de las Flores.
Così dopo aver pranzato e salutato mentalmente Holbox, salpiamo con la barca per raggiungere di nuovo Chiquilà. Riprendiamo la macchina e facciamo una lunga strada per ritornare a Playa del Carmen attraversando ancora paesini sperduti.
Chiaramente facciamo di nuovo base a Casa de las Flores dove ritroviamo il mitico Francesco. Purtroppo Beatriz è partita, così non potremo salutarla. La sera siamo un pò cotti, ma non rinunciamo a passeggiare sull'Avenida Quinta.

giovedì 21 gennaio 2010

...diciassettemila visite (gulp) !!!

...in questi giorni, ci state davvero dando dentro !!!

...a cavallo per Holbox !!!

...e così andiamo tutti a cavallo sulla spiaggia fino al tramonto. Facciamo un giro stupendo, fino ad arrivare ad una laguna dell'isola. C'è una pace ed un senso di selvaggio su quest'isola che ti rapiscono e ti entrano nel cuore. Io, inizialmente vado a cavallo con Giulio e la guida, con papà e poi con mamma. Il giro è davvero meraviglioso e ci regala anche un tramonto stupendo.
...quando torniamo in albergo è ormai buio, ma siamo tutti contenti ed euforici. Noi decidiamo di tornare in paese per cenare, ma i nostri amici vanno a dormire. Ceniamo alla grande in un ristorantino, ma io dò segni di cedimento e mi addormento sul piatto ...dunque torniamo in albergo !!!
Io, ormai sono in letargo e mamma e papà si fermano a fumare sul terrazzino, guardando le stelle e commentando la giornata.

mercoledì 20 gennaio 2010

...risveglio nel paradiso di Holbox !!!

...ci svegliamo (6Gen) presto e facciamo colazione in compagnia dei nostri nuovi amici. In effetti non solo i bimbi si trovano bene, ma anche i grandi e così trascorriamo la giornata insieme piacevolmente. La mattina vola via tra sole, passeggiate sulla spiaggia e raccolta di conchiglie. La spiaggia ne è piena ed io ne sono sono entusiasta. Il paesaggio è incantevole, la spiaggia bianca ed il mare invitante. In più l'albergo ha una piscina davanti al mare davvero bella. Ma oggi visto che fà ancora un pò freddino, il bagno non lo facciamo.
...decidiamo di noleggiare una golf-car in cui andiamo in sette !!! Ci divertiamo un sacco e guidiamo persino noi !!!
Andiamo a mangiare in un ristorantino sulla spiaggia e poi visto che il vento stà calando vistosamente, decidiamo di prenotare i cavalli per il pomeriggio.

...direzione Holbox !!!

...ci rimettiamo in auto, ma prima salutiamo il bimbo a cui poco prima avevo lasciato un'altro dei miei giochi che ci guarda con i suoi occhioni neri, intensi. Così percorriamo questa lunga strada che ci porterà al molo di Chiquilà.
E' un pò noiosa ed in alcuni tratti non bella questa strada, ma il vantaggio è che si passa nei paesini, dove si incrociano realtà del Messico, quello vero. Ad un certo punto incrociamo un paesino davvero povero così appena incontriamo un gruppo di bimbi ci fermiamo per regalare giochi. Io scendo con la mamma dalla macchina che mi aiuta a distribuirli. I bimbi, saranno sei o sette, ci guardano increduli e poi si aprono in un sorriso gioioso. Che belli !!! Non potremo dimenticarli, in realtà con quei sorrisi e quegli sguardi, sono loro che fanno a noi il regalo più grande.
Andiamo via ed io più volte commento in macchina che sono davvero contenta di regalare i miei giochi. Arriviamo un pò stanchi al molo di Chiquilà e per le 14.00 siamo sul traghetto. Oggi c'è vento ed anche un pò di freddo e ci chiediamo se la scelta di andare su un'isola sia davvero azzeccata. Sul traghetto conosciamo Carmelo e Claudia, due ragazzi italo-tedeschi che hanno due bimbi, Giulio e Fabio. Chiaccherando scopriamo dove alloggiano loro sull'isola, c'è posto a dormire. Visto che noi non abbiamo una prenotazione, ci aggreghiamo. Saliamo tutti su una golf-car (qui sull'isola ci sono solo questi mezzi) e arriviamo a Villa Flamingo. Il posto è molto bello con bungalow e camere tutte vista mare sulla piaggia.
Nonostante tutto, decidiamo però di guardarci anche un pò intorno e così andiamo a vedere se c'è posto anche a Casa Tortuga e al Mawimbi visto che avevano letto recensioni ottime. Chiaramente non c'è posto, visto il periodo e così torniamo a Villa Flamingo dove ci fermeremo due notti. Io sono felicissima anche perchè qui ci sono i suoi nuovi amichetti, Giulio e Fabio con cui ha legato subito. E in effetti il posto e la compagnia meritano anche se gli altri alberghi erano più vicini al paese.
Diciamo che l'impatto con Holbox è stato un pò condizionato dal vento un pò freddo che ci ha spiazzato. Arrivando però ci eravamo subito resi conto che c'era una somiglianza con le isole del Belize. Comunque nonostante il vento, abbiamo subito fatto un giretto nel paesino. Abbiamo cenato in albergo e deciso di andare a fare nanna presto, sperando in un cambiamento del tempo per il giorno successivo.

martedì 19 gennaio 2010

...al sito archeologico di Ek' Balam !!!

...ci alziamo (5Gen) e dopo la colazione si parte per il sito di Ek' Balam. E' sulla strada per la nostra prossima meta che sarà Holbox. Anche questo sito si rivela essere superiore alle nostre aspettative. Questo sito non è stato scoperto da molto e così ci sono ancora aree inesplorate. Saliamo sulla piramide (anche qui si va sino in cima) ed io ovviamente non mi faccio pregare, anzi devo dirvi che mi piace proprio vedere tutto dall'alto !!! Ma si sà, per me è tutto un gioco per cui ogni cosa diventa la ricerca del del drago cattivo o in questo caso del giaguaro, visto che tra l'altro a metà piramide c'è tanto di raffigurazione della bocca del giaguaro e immagini di guerrieri Maya.
...arriviamo sulla sommità e da lì si intravedono in lontananza anche le piramidi di Chichen Itza e Cobà !!! In più c'è un colpo d'occhio fantastico su tutta la foresta.